Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Vicenza

Fondazione dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Vicenza

Agenzia delle Entrate Ufficio Provinciale di Vicenza - Territorio

1 2

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI VOLTURA

Il periodo di emergenza sanitaria ha richiesto una diversa organizzazione delle attività riguardanti le domande di voltura, passando dal front-office fisico (ufficio) al front-office telematico (posta elettronica certificata). Il nuovo sistema di gestione documentale ha evidenziato non poche criticità, segnalate dalle categorie professionali oltre che da reclami presentati dall’utenza.

Nelle ultime settimane è stato attuato un piano di recupero delle situazioni critiche ed è stato elaborato un nuovo modello organizzativo per la gestione dei flussi documentali.
Il nuovo modello prevede due fasi: 1) controlli preliminari; 2) verifiche di merito.

I controlli preliminari riguardano la completezza delle documentazione trasmessa e la verifica delle ricevute di pagamento degli importi dovuti.
Qualora la domanda di voltura non dovesse superare i controlli preliminari, l’ufficio archivierà la richiesta (domanda di voltura non accettata) restituendo tutti i documenti. Il richiedente dovrà trasmettere una nuova domanda completa di tutti i documenti previsti.
Qualora, invece, la domanda di voltura dovesse superare i controlli preliminari, l’ufficio comunicherà al richiedente il numero di protocollo della richiesta (riferimento della pratica).

Dopo la fase dei controlli preliminari, saranno eseguite le verifiche di merito e l’ufficio potrà chiedere eventuali integrazioni, sospendendo la registrazione in banca dati. In quest’ultimo caso, il richiedente dovrà trasmettere le modifiche/integrazioni indicando nell’oggetto il numero di protocollo comunicato dall’ufficio nella prima fase dei controlli preliminari.

Ultimate le verifiche di merito, l’ufficio eseguirà la registrazione in banca dati e trasmetterà le ricevute di registrazione e di pagamento tramite posta elettronica certificata.

In allegato un opuscolo con indicate le modalità di presentazione delle domande di voltura.

ULTERIORI CHIARIMENTI ED ISTRUZIONI IN TEMA DI AUTONOMO CENSIMENTO IN CATASTO DELLE CANTINE E DELLE AUTORIMESSE (cfr. punto 3.3.2 della circolare n. 2/E del 1° febbraio 2016).

Si trasmette la comunicazione protocollo numero 2231 del 4 giugno 2020 con la quale la Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare ha fornito chiarimenti in merito all’autonomo censimento in catasto delle cantine e delle autorimesse autonomamente fruibili.

Con l’occasione si raccomanda di adottare le indicazioni riportate nella nota allegata che, dal 1° luglio 2020, sono estese anche alle dichiarazioni di variazione, indipendentemente dal presupposto normativo in base al quale le stesse sono rese.

AGEDP-VI_50034_2020_1669_All1

INDICAZIONI SULL'EROGAZIONE DEI SERVIZI CATASTALI


Considerata l’attuale situazione epidemiologica COVID-19, si ritiene opportuno fornire indicazioni sull’erogazione dei servizi catastali.

I professionisti utilizzando la piattaforma SISTER possono, per via telematica, consultare i dati catastali informatizzati e presentare agli uffici provinciali - Territorio i documenti di aggiornamento delle banche dati.

I professionisti, abilitati alla presentazione degli atti, possono consultare le immagini planimetriche delle unità immobiliari su mandato dei titolari di diritti reali sull’immobile.

I Cittadini possono utilizzare Fiscoline per le consultazioni personali e altre modalità indicate sul sito internet dell’Agenzia per richiede ulteriori servizi.

Con riferimento agli atti di aggiornamento/rettifica dei dati catastali, nella seguente tabella vengono indicati i canali telematici da utilizzare per inviare le richieste.
Servizio Catastale:
Domande di voltura in afflusso;
Istanze di rettifica;
Istanze di autotutela;
Variazioni colturali (Mod.26);
Correzione dati catastali.
Trasmissione richiesta in ufficio:
Posta elettronica certificata:dp.vicenza@pce.agenziaentrate.it
Contact-center

La comunicazione della conclusione del procedimento e le eventuali ricevute di pagamento/registrazione, saranno trasmesse con lo stesso canale telematico utilizzato per la richiesta.

Altre richieste potranno essere inviate alla posta certificata dp.vicenza@pce.agenziaentrate.it o all’indirizzo di posta elettronica dp.vicenza.uptvicenza@agenziaentrate.it.

Nel seguito saranno analizzati alcuni specifici servizi, evidenziando che l’accesso all’ufficio è garantito, previo appuntamento, per i soli servizi non erogabili da remoto.

Assistenza professionale
L’utente può chiedere assistenza di tipo professionale per analizzare casi particolari trasmettendo una relazione, con eventuali allegati, all’indirizzo mail dp.vicenza.uptvicenza@agenziaentrate.it.
L’ufficio risponderà con lo stesso canale telematico o, nei casi di particolare complessità, prenoterà un appuntamento per l’utente al fine di analizzare il quesito posto. L’incontro potrà svolgersi anche mediante videoconferenza con la piattaforma “Lifesize” (in allegato si trasmette un guida per partecipare alla videoconferenza).

Certificati catastali

Il certificato catastale è il documento ufficiale che rappresenta i dati degli atti catastali (es.: dati identificativi/reddituali e grafici degli immobili; dati anagrafici degli intestati catastali) o la documentazione presente negli archivi dell’Agenzia (es.; copie di tipi mappali; elaborati planimetrici; copie di monografie di punti trigonometrici).
Il certificato catastale dovrà essere richiesto utilizzando il modello 8T-C e il rilascio al soggetto richiedente potrà avvenire previo pagamento dei relativi tributi speciali catastali e dell’imposta di bollo.
L’utente dovrà richiedere il certificato catastale trasmettendo il modello 8T-C con posta certificata all’indirizzo dp.vicenza@pce.agenziaentrate.it, allegando:
 la fotocopia di un documento di identità valido;
 il proprio recapito (posta elettronica, numero telefonico) e il domicilio per eventuali comunicazioni.
L’ufficio comunicherà all’utente, le modalità per il pagamento degli importi dovuti e il ritiro della documentazione.

Consultazione planimetrie di stadi pregressi
L’accesso alle planimetrie riferite a stadi non più attuali ed a unità immobiliari soppresse potrà essere autorizzato solo se la richiesta sarà adeguatamente e concretamente motivata per finalità di ricostruzione storica grafica dell’immobile come ad esempio nel caso di verifiche con riferimento a profili urbanistici ed edilizi stabiliti a livello comunale o regionale, oppure per attività di carattere peritale finalizzate all’individuazione di particolari profili civilistici, mirati a definire questioni contenziose.
La richiesta, opportunamente motivata, potrà essere compilata sul modello allegato e dovrà essere trasmessa con posta certificata all’indirizzo dp.vicenza@pce.agenziaentrate.it.

La copia della planimetria presente nella banca dati informatizzata, riferita a uno stadio superato o soppresso, verrà trasmessa, con lo stesso canale telematico utilizzato per la richiesta.

Le planimetrie riferite a uno stadio superato o soppresso non presenti nella banca dati informatizzata, invece, saranno rilasciate in copia conforme con le modalità previste per i certificati catastali.

Accesso agli atti ai sensi della legge 241/90
Per le richieste di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990, l’utente dovrà trasmettere una motivata richiesta con posta certificata all’indirizzo dp.vicenza@pce.agenziaentrate.it, utilizzando il modello 19T.
L’ufficio comunicherà all’utente l’esito della richiesta e, in caso di accoglimento, le modalità per il pagamento degli importi dovuti e per la consultazione/ritiro della documentazione.

Consultazione atti cartacei
Viste le modalità di erogazione dei servizi descritte nei paragrafi precedenti, la richiesta di consultazione a vista riveste carattere di eccezionalità ed indifferibilità, valutata caso per caso, e dovrà dimostrarsi non evadibile attraverso gli ordinari canali telematici.
Per accedere al servizio l’utente dovrà prenotare un appuntamento per il servizio “consultazione atti catastali cartacei” tramite la funzione disponibile nella pagina dedicata del sito ufficiale dell’Agenzia.

Si raccomanda di effettuare la prenotazione seguendo il percorso Contatti e assistenza → Assistenza catastale e ipotecaria → Prenotazione appuntamenti servizi catastali → Accedi al servizio)

Ciascun utente si potrà prenotare indicando nella richiesta i seguenti dati:
1. nome, cognome e codice fiscale del richiedente;
2. un recapito telefonico e un indirizzo di posta elettronica;
3. la categoria di appartenenza del richiedente;
4. l’indicazione dettagliata degli atti cartacei richiesti in consultazione per consentire all’ufficio di predisporre preventivamente la documentazione da visionare.

Effettuata la prenotazione, l’utente riceverà una mail di conferma con l’indicazione del giorno e dell’ora in cui dovrà recarsi in ufficio per consultare la documentazione cartacea.

Il servizio non potrà essere erogato e, quindi, l’utente dovrà prenotare un nuovo appuntamento, nei seguenti casi:
 assenza delle informazioni indicate nel precedente punto 4;
 qualora la persona che si dovesse presentare allo sportello, identificata con documento d’identità, sia diversa dal nominativo indicato nella conferma di prenotazione dell’appuntamento.

L’utente si dovrà recare in Ufficio consegnando:
1) originale del modello 8T con l’indicazione della documentazione da visionare;
2) eventuale delega completa di copia del documento d’identità del delegante.

L’incaricato dell’ufficio, dopo aver identificato l’utente, riscuote gli importi dovuti, rilascia la ricevuta di pagamento e autorizza la consultazione della documentazione cartacea.

ATTIVITA' DI RECUPERO DELLE DEFORMAZIONI DELLE MAPPE CATASTALI E COSTRUZIONE DELLE CONGRUENZE TOPOLOGICHE TRA MAPPE CONTIGUE

Facendo riferimento alla precedente nota prot. 29501 del 22.03.2018 si comunica che, nell’ambito delle lavorazioni finalizzate all’eliminazione delle anomalie cartografiche che potrebbero avere riflessi negativi sull’utilizzo del servizio WMS e del Geoportale, nei prossimi mesi saranno interessati i comuni e i fogli riportati in allegato.

ATTIVITA' DI RECUPERO DELLE DEFORMAZIONI DELLE MAPPE CATASTALI E COSTRUZIONE DELLE CONGRUENZE TOPOLOGICHE TRA MAPPE CONTIGUE

Facendo riferimento alla precedente nota prot. 29501 del 22.03.2018 si comunica l'elenco dei fogli interessati nei prossimi mesi all’eliminazione delle anomalie cartografiche, oltre a quelli già comunicati doc_000104726138.pdf

ATTIVITA' DI RECUPERO DELLE DEFORMAZIONI DELLE MAPPE CATASTALI E COSTRUZIONE DELLE CONGRUENZE TOPOLOGICHE TRA MAPPE CONTIGUE

Facendo riferimento alla precedente nota prot. 29501 del 22.03.2018 si comunicano i prossimi fogli interessati, nell’ambito delle lavorazioni finalizzate all’eliminazione delle anomalie cartografiche che potrebbero avere riflessi negativi sull’utilizzo del servizio WMS e del Geoportale

doc 46967 del 09/05/2019

ACCETTAZIONE DOCUMENTI DI AGGIORNAMENTO DEL CATASTO FABBRICATI DO.C.FA

E' pervenuta dall'Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale di Vicenza – Ufficio provinciale -Territorio la seguente comunicazione:

"Come noto, negli scorsi anni l’attività per l’accettazione dei documenti di aggiornamento del catasto fabbricati era svolta da altri uffici del Veneto. Quest’anno, invece, il servizio è svolto direttamente da personale di quest’ufficio.
Le attività fin qui svolte hanno rilevato un importante numero di rifiuti prodotti dall’ufficio che sono opportunamente motivati nelle relative schede. Nonostante la particolare attenzione posta dai tecnici dell’ufficio nell’indicare i motivi di rifiuto, esistono casi particolari per i quali il professionista si deve relazionare con il responsabile del servizio e a tal fine sono stati modificati i servizi di assistenza professionale.


L’attuale servizio di assistenza professionale è suddiviso per tipo di catasto, terreni o fabbricati, mentre dal prossimo 10/03/2020 i professionisti potranno chiedere chiarimenti attraverso un unico servizio denominato “assistenza all’utenza professionale”, il cui accesso sarà consentito il mercoledì nella fascia oraria 9:00 - 12:00, previa prenotazione di un appuntamento con il servizio on-line presente nelle pagine del sito internet dell’Agenzia.
Con tale servizio e fino alla sua attivazione (10/03/2020) con gli attuali servizi di assistenza terreni e fabbricati, il professionista potrà chiedere chiarimenti in materia di aggiornamento del catasto e in particolare:
- aggiornamento cartografico (Pre.Geo);
- allineamento delle banche dati (cartografica, terreni, fabbricati e planimetrica);
- accettazione e/o rifiuto dei documenti di aggiornamento del catasto fabbricati (Do.C.Fa.).
- rettifiche classamenti, accertamento catastale, sanzioni.

Per rendere più efficace il servizio è importante che il professionista indichi nel campo “dettagli” il motivo della richiesta di assistenza e in particolare per i documenti Do.C.Fa. rifiutati il numero di protocollo e gli identificativi catastali.

In aggiunta agli appuntamenti da prenotare con il servizio on-line è attiva:
- l’assistenza telefonica (0444/046611 ) per fornire chiarimenti inerenti le attività del catasto fabbricati e/o terreni. Il servizio è erogato tutti i giorni nella fascia oraria 12:00 – 13:00;
- una specifica assistenza per i “rifiuti Do.C.Fa.” con motivazione “da conferire con il Responsabile”. Il servizio è erogato tutti i giorni nella fascia oraria 9:00 - 10:00:
o telefonando al numero 0444/046611 ;
o direttamente in ufficio (front-office), previa identificazione allo sportello di prima accoglienza.

AGENZIA DELLE ENTRATE - SERVIZI CATASTALI: RILASCIO DELLA VERSIONE 10.6.1 DELLA PROCEDURA PREGEO 10

E’ pervenuta dall’Agenzia delle Entrate – Direzione Centrale Servizi Catastali,
Cartografici e di Pubblicità Immobiliare – la nota prot. n. 147825592, del 2/01/2019
con la quale si anticipa l'approvazione automatica degli atti di aggiornamento del
Catasto Terreni con contestuale aggiornamento della mappa e dell’archivio censuario
e il rilascio della nuova “versione 10.6.1 – APAG 2.12” della Procedura Pregeo 10.

APPLICATIVO SERVIZI DI PUBBLICITÀ IMMOBILIARE MODIFICA DEL SISTEMA OPERATIVO A CURA DI SOGEI

Applicativo Servizi di pubblicità immobiliare – Modifica del sistema operativo a cura di SOGEI – Comunicazione di interruzione dei servizi di consultazione e accettazione atti in data 29 novembre 2019 – Sospensione servizio di accettazione atti in data 2 dicembre 2019.

La Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare con nota prot. 887367 del 18/11/2019 ha informato lo scrivente Ufficio che per il giorno 29 novembre p.v. Sogei effettuerà un intervento di modifica dei sistemi operativi di Conservatoria WEB che comporterà la sospensione dei servizi di aggiornamento e consultazione dei registri immobiliari, sia presso gli uffici sia tramite la piattaforma Sister (ispezioni on line e trasmissione telematica degli atti) a partire dalle ore 10,30.

Pertanto, il 29 novembre (ultimo giorno del mese) le operazioni di fine giornata verranno completate entro le ore 12,00 per consentire la prevista migrazione che il partner tecnologico Sogei realizzerà a decorrere dal pomeriggio dello stesso giorno e nei successivi 30 novembre, 1 e 2 dicembre.

Nella giornata del 2 dicembre 2019 pertanto, in tutti gli uffici - ad eccezione dell’Area Servizi di pubblicità immobiliare di Palermo che opererà regolarmente al fine di testare il nuovo sistema operativo - rimarrà inibita l’attività di aggiornamento dei registri immobiliari (accettazione e lavorazione atti telematici e allo sportello nonché lavorazione delle comunicazioni di cancellazione d’ipoteca) che riprenderà regolarmente il giorno successivo (martedì 3 dicembre).

Di conseguenza, in data 2 dicembre 2019 gli uffici rimarranno aperti al pubblico per erogare esclusivamente i servizi di consultazione (ispezioni e certificazioni) ed eseguire attività di back office (ad esempio acquisizione dei dati dei soggetti dalle note d trascrizione e dai repertori).

Quanto sopra viene comunicato al fine di dare la massima diffusione ai professionisti appartenenti a codesti Consigli Notarili, Ordini e Collegi professionali.

ACCATASTAMENTO STABILIMENTI BALNEARI SU AREA DEMANIALE

E’ pervenuta dall’Agenzia delle Entrate – Direzione Centrale Servizi Catastali,
Cartografici e di Pubblicità Immobiliare – Settore Servizi Catastali - la nota del
1/08/2019, prot. n. 0661036 con la quale si forniscono delucidazioni in merito alla
corretta modalità di accatastamento di immobili costituenti staabilimenti balneari
realizzati su area demaniale.

RIPRISTINO CLASSAMENTO PER IMPROPRIA CANCELLAZIONE IN FASE DI REGISTRAZIONE DOCFA

Si segnala che da una indagine del partner tecnologico SOGEI è emerso che in alcune provincie si è verificato un mal funzionamento del sistema operativo a seguito della registrazione degli atti del Catasto di dichiarazioni DOCFA per “Variazione per modifica identificativo” con cui sono stati impropriamente cancellati i dati di classamento presenti in banca dati.

Tale anomalia è stata generata da una impropria redazione delle dichiarazione DOCFA in cui :

  • Si è dapprima provveduto alla “costituzione” dell’unità immobiliare e successivamente ha fatto seguito la “soppressione” dell’unità originaria, perché interessata da una variazione di identificativo catastale. In tale fattispecie la soluzione da adottare è di compilare ogni dichiarazione DOCFA eseguendo le operazioni secondo l’ordine categorico “soppressa” e successivamente “costituita”;
  • La medesime unità immobiliare è stata dapprima “soppressa” e poi “costituita”, utilizzando lo stesso identificativo catastale. In questo caso particolare, la soluzione da adottare prevede che anche in presenza di una sola unità immobiliare nel fabbricato, per l’operazione di costituzione della nuova unità deve essere sempre utilizzato il primo subalterno libero (nel caso specifico la causale VMI viene per la maggior parte utilizzata al fine di aggiornare il toponimo indicato nella scheda planimetrica. Per tale finalità, al fine di non variare l’identificativo catastale, occorre utilizzare la causale “5 Altre” esplicitando la dizione “Rettifica indirizzo in planimetria”.

                                          

AGENZIA DELLE ENTRATE DIVISIONE SERVIZI DIREZIONE CENTRALE SERVIZI CATASTALI CARTOGRAFICI E DI PUBBLICITÀ IMMOBILIARE

Ad integrazione delle Comunicazioni di Servizio nn. 1-2/2019 della Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare,  si trasmette la Circolare n. 16/E del 1° luglio 2019  - "Nuovi criteri di classamento di taluni beni immobili ubicati nell’ambito dei porti di rilevanza economica nazionale e internazionale di competenza delle Autorità di sistema portuale di cui all’Allegato A alla legge 28 gennaio 1994, n. 84"

Allegato A

ATTIVITÀ DI RECUPERO DELLE DEFORMAZIONI DELLE MAPPE CATASTALI E COSTRUZIONE DELLE CONGRUENZE TOPOLOGICHE TRA MAPPE CONTIGUE

Dallo scorso anno è iniziata l’attività per il miglioramento della qualità della cartografia vettoriale, attualmente caratterizzata da deformazioni interne al foglio e da discontinuità sui bordi dei fogli contigui, dovute essenzialmente al processo di digitalizzazione delle mappe da supporto cartaceo.

Queste anomalie, come è noto, rendono inefficaci alcune funzionalità tipiche dei sistemi GIS (Geographic Information System) che sono basate sulla topologia e si riflettono quindi sui nuovi servizi di consultazione libera della cartografia catastale da parte delle Pubbliche Amministrazioni, delle imprese, dei professionisti e dei cittadini. In attuazione della Direttiva Europea INSPIRE (INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe), l’Agenzia delle Entrate ha da poco reso disponibile la pubblicazione del servizio di interoperabilità WMS (Web Map Service) basato sui più recenti standard internazionali. A breve, per rendere più semplice l’accesso a tutti i cittadini, è prevista l’attivazione del Geoportale dell’Agenzia per la navigazione delle mappe catastali.

In merito all’avvio delle lavorazioni per l’anno 2018, finalizzate all’eliminazione delle anomalie che potrebbero avere riflessi negativi sull’utilizzo del servizio WMS e del Geoportale, verranno periodicamente comunicati i fogli di mappa interessati dalle lavorazioni.

L’attività non comporta la sospensione delle ordinarie procedure di aggiornamento, ma soltanto la necessità, in alcuni casi, di rilasciare estratti di mappa in sostituzione di quelli predisposti in precedenza e non più utilizzabili.

Viene fornito l’elenco dei primi 55 fogli di mappa soggetti all’attività di miglioramento della qualità della cartografia vettoriale

RILASCIO PLANIMETRIE CATASTALI STADI NON ATTUALI E IMMOBILI SOPPRESSI

E’ pervenuto dall’Agenzia delle Entrate – Direzione Centrale Catasto,
Cartografia e Pubblicità Immobiliare – Settore Servizi Catastali - la pec del
4/7/2018 con la quale trasmette il prot. 0105363 del 25/05/2018 in merito a, nuove funzionalità degli applicativi di Territorio Web finalizzate a consentire il rilascio delle planimetrie catastali riferite a stadi non più attuali, unitamente a quelle delle unità immobiliari soppresse.

La richiesta di copia delle richiamate planimetrie, qualora non presenti nelle basi informatizzate dell'Agenzia, deve essere adeguatamente motivata.

INSERIMENTO DEGLI ARCHITETTI E DEGLI ARCHITETTI IUNIOR TRA I SOGGETTI DA INCLUDERE TRA GLI INCARICATI DELLA TRASMISSIONE TELEMATICA DEI DATI CONTENUTI NELLE DICHIARAZIONI DI SUCCESSIONE

il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate n. 53616 del 9.3.2018 individua, ai soli
fini della trasmissione telematica delle dichiarazioni di successione e domande di volture
catastali, quali soggetti incaricati della trasmissione delle stesse, anche riuniti in forma
associativa, gli iscritti all’albo degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori con
il titolo di “Architetto” o “Architetto iunior”.


Rimane comunque fermo il differimento al 1° gennaio 2019 dell’obbligo di trasmettere
esclusivamente in via telematica le dichiarazioni di successione, come da Provvedimento
della Agenzia delle Entrate n. 305134 del 28 dicembre 2017, differimento resosi necessario a fronte dei ritardi accumulati dalla Agenzia dell'Entrate per l'emanazione dell'allegato provvedimento

AMPLIAMENTO SERVIZI PRENOTAZIONE ON LINE

Si pubblica quanto comunicato in data 26/01/2018 dall'Agenzia delle Entrate/Ufficio Territorio:

"Nel consueto spirito di fattiva collaborazione, grazie alle implementazioni della piattaforma che gestisce le prenotazioni dei servizi on line ed a seguito delle richieste avanzate dall’utenza professionale, dal giorno 19.02.2018 verranno messi a disposizione dell’utenza i seguenti servizi tramite la piattaforma di prenotazione presente nel sito internet istituzionale:

  1. Assistenza all’utenza professionale Catasto Terreni
  • mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 (n. 12 appuntamenti)
  1. Assistenza all’utenza professionale Catasto Fabbricati
  • mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 (n. 12 appuntamenti)
  1. Consultazione Atti Catastali Cartacei (mod. 58 Catasto Fabbricati)
  • martedì  dalle ore 8:30 alle ore 10:30 (n. 12 appuntamenti)
  1. Deposito variazioni colturali Doc.Te.
  • tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 11:00 (n. 12 appuntamenti)

Al fine di poter effettuare i primi tre servizi in maniera ottimale è necessario che il richiedente nel campo “Dettagli” inserisca il motivo e gli identificativi catastali di riferimento completi e, nel caso dello sportello Consultazione Atti Catastali Cartacei, descrivere anche gli atti da vedere.

A differenza di quanto finora avvenuto, le variazioni colturali non saranno solo depositate, ma verranno contestualmente analizzate ed inserite in banca dati da un tecnico dell’Ufficio.

Considerando l’avvio obbligatorio, dal corrente anno, della successione telematica con la possibilità di eseguire contestualmente l’aggiornamento delle intestazioni catastali e la diminuzione costante negli ultimi mesi delle prenotazioni, l’attuale servizio dedicato alla presentazione delle domande di voltura terminerà alla ore 11:30.

A tal proposito e considerando i benefici derivanti dalla presentazione contestuale degli adempimenti di successione e voltura catastale, si chiede alle categorie professionali ed in particolare ai Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale, di incentivarne l’utilizzo.

Infine si ritiene opportuno precisare, visto il frequente non corretto utilizzo, che il servizio Dichiarazione precompilata – Assistenza catastale è stato predisposto per fornire assistenza all’utenza privata durante il periodo della dichiarazione dei redditi.

Applicando quanto previsto dalla Procedura Operativa n. 130/2009 e in accordo con le categorie professionali, la mancata presentazioni agli appuntamenti prenotati da parte degli utenti (l’appuntamento deve essere disdetto entro le ore 14:00 del giorno lavorativo precedente a quello prenotato), comporta l’esclusione dalla possibilità di eseguire ulteriori prenotazioni per almeno 30 giorni.

ATTIVITÀ DI PUBBLICIZZAZIONE DEGLI ELENCHI DI PARTICELLE OGGETTO DI VARIAZIONI COLTURALI

Attività di pubblicizzazione degli elenchi di particelle oggetto di variazioni colturali, ai sensi dell’art. 2, comma 33, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni e integrazioni.

Si informa che in data 29.12.2017 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale l’elenco dei comuni della provincia di Vicenza interessati da variazioni colturali.

SCARICA IL MODELLO DI SEGNALAZIONE DI INCOERENZA con cui si possono segnalare le difformità riscontrate nell’attribuzione della qualità di coltura.

SERVIZIO DI CONSULTAZIONE DINAMICA DELLA CARTOGRAFIA CATASTALE

E' pervenuto dall'Agenzia delle Entrate — Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare il provvedimento n, 271452 del 23 novembre 2017

ACCERTAMENTO CATASTALE DELLE UNITÀ IMMOBILIARI DESTINATE A CENTRALI EOLICHE INDIRIZZI OPERATIVI PER LA STIMA DELLA RENDITA CATASTALE

Si pubblica nota Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare, protocollo n. 50557 del 13/03/2017 e relativo ALLEGATO, contenente indicazioni operative in merito all’accatastamento delle Centrali Eoliche e alla determinazione della rendita catastale con stima diretta

Le indicazioni fornite potranno costituire un utile riferimento per l’attività di accertamento degli immobili in esame, così come per l’elaborazione di memorie tecniche in eventuali contenziosi tributari

1 2